Albachiara

Albachiara è un singolo del cantautore italiano Vasco Rossi, pubblicato nel 1979 dalle Ed. Mus. Sarabandas come unico estratto dall’album Non siamo mica gli americani!. Nel 1999 questo 45 giri è stato ristampato in CD singolo picture dalla BMG Ricordi.

Vasco Rossi Albachiara

A causa del successo riscosso dal brano (Vasco Rossi album Non siamo mica gli americani!)  è stato in seguito ridistribuito con il titolo Albachiara. In un’intervista da lui concessa, Vasco Rossi disse che la musica si basa su un giro di accordi trovato da Massimo Riva, suo storico amico. Dopo averlo ascoltato la prima volta, tornato a casa la arrangiò con il testo noto. “Albachiara” fu il primo grande successo di Vasco Rossi e, dalla tournée del 1984, è spesso utilizzato come pezzo di chiusura dei suoi concerti. Nel 2012 Vasco Rossi ha realizzato una versione orchestrale del brano, arrangiata da Celso Valli e pubblicata come singolo.

Nel 2010 Vasco Rossi ha raccontato che, quando la canzone Alba Chiara aveva già ottenuto un discreto successo, un giorno confessò alla sua “musa ispiratrice” che la canzone era dedicata a lei. La ragazza dapprima pensò si trattasse di uno scherzo, poi reagì in maniera imbarazzata dicendo che la ragazza di “Albachiara” doveva essere molto più piccola di lei. Infine scappò via dichiarandosi offesa, lasciandolo molto deluso. Da questo episodio Vasco trasse ispirazione per scrivere il brano “Una canzone per te”, contenuto nell’album Bollicine. Il verso di quest’ultimo brano che recita «Lei è troppo chiara e tu sei già troppo grande» in origine era «Lei è un’Albachiara e tu sei già troppo grande», citando apertamente la canzone. Vasco spesso quando esegue il brano dal vivo canta il verso originale. (Wikipedia)

Ascolta anche  Pokemon Sigla

Albachiara Vasco Rossi

Albachiara Testo

Respiri piano per non far rumore
Ti addormenti di sera
Ti risvegli con il sole
Sei chiara come un’alba
Sei fresca come l’aria
Diventi rossa se qualcuno ti guarda
E sei fantastica quando sei assorta
Nei tuoi problemi
Nei tuoi pensieri
Ti vesti svogliatamente
Non metti mai niente
Che possa attirare attenzione
Un particolare
Solo per farti guardare
Respiri piano per non far rumore
Ti addormenti di sera
Ti risvegli con il sole
Sei chiara come un’alba
Sei fresca come l’aria
Diventi rossa se qualcuno ti guarda
E sei fantastica quando sei assorta
Nei tuoi problemi
Nei tuoi pensieri
Ti vesti svogliatamente
Non metti mai niente
Che possa attirare attenzione
Un particolare
Solo per farti guardare
E con la faccia pulita
Cammini per strada mangiando una
Mela coi libri di scuola
Ti piace studiare
Non te ne devi vergognare
E quando guardi con quegli occhi grandi
Forse un po’ troppo sinceri, sinceri
Si vede quello che pensi
Quello che sogni
Qualche volta fai pensieri strani
Con una mano, una mano, ti sfiori
Tu sola dentro la stanza
E tutto il mondo fuori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.