Canzone dei Puffi

Canzone dei Puffi è il quarto singolo della cantante italiana Cristina D’Avena, pubblicato nel 1982. È il singolo della rivelazione, grazie al quale verrà premiata con il suo primo Disco d’Oro. All’aprile 1984 le vendite del disco La canzone dei Puffi avevano superato le 200.000 copie, fino a giungere ad un totale di oltre 500.000 copie. Il brano rimase in classifica per otto settimane raggiungendo la sesta posizione.

I Puffi sigla

Il testo fu scritto da Alessandra Valeri Manera su arrangiamento di Augusto Martelli riadattato dalla versione originale di Dan Lackman e Victor Szell. Ai cori si vede la partecipazione dei Piccoli cantori di Nini Comolli e di Gastone Pescucci come voce di Gargamella. (Wikipedia)

Sigla i Puffi

I Puffi sigla Testo

Sigla Puffi, Testo sigla dei Puffi

Noi Puffi siam così,
Noi siamo Puffi blu.
Puffiamo su per giù
Due mele, poco più.

Noi Puffi siam così,
Noi siamo Puffi blu.
Puffiamo su per giù
Due mele, poco più.

Noi Puffi siam così…

Qui tra di voi
Sto molto bene ma
Intorno a me
Puffette non ce n’è.

Se resto qua
Non ho un’identità,
Così non va,
Io parto…

Noi Puffi siam così,
Noi siamo Puffi blu.
Puffiamo su per giù
Due mele, poco più.

Noi Puffi siam così…

Se obbedirò
Al Grande Puffo so
Che resterò
E che non partirò.

Ma il mio viaggio ha già una meta,
La foresta più segreta
Dove nulla è più sicuro
Dopo il muro.
L’avventura è già iniziata,
Niente più mi fermerà.

Là fuori cosa c’è?
Scopritelo con me,
Coraggio io ne ho
Perciò proseguirò.
Là fuori cosa c’è?
Che mondo strano è?
É la foresta più proibita che ci sia.
Là fuori cosa c’è?
Scopritelo con me,
Paura io non ho
Perciò proseguirò.
Più avanti poi chissà
Che cosa apparirà?
É la foresta più segreta che ci sia.

Ascolta anche  Astrorobot

Noi Puffi siam così,
Noi siamo Puffi blu.
Puffiamo su per giù
Due mele, poco più.

Noi Puffi siam così,
Noi siamo Puffi blu.
Puffiamo su per giù
Due mele, poco più.

Noi Puffi siam così…

Seguitemi,
So già i pericoli.
La strada è
Con mille trappole.

Ma il mio viaggio ha già una meta,
La foresta più segreta
Dove nulla è più sicuro
Dopo il muro.
L’avventura è già iniziata,
Niente più mi fermerà.

Là fuori cosa c’è?
Scopritelo con me,
Coraggio io ne ho
Perciò proseguirò.
Là fuori cosa c’è?
Che mondo strano è?
É la foresta più proibita che ci sia.
Là fuori cosa c’è?
Scopritelo con me,
Paura io non ho
Perciò proseguirò.
Più avanti poi chissà
Che cosa apparirà?
É la foresta più segreta che ci sia.
Là fuori cosa c’è?

C’è un mondo strano e magico
Che risplenderà
Nella sua realtà.
É il posto più fantastico sai…

Là fuori cosa c’è?
Scopritelo con me,
Coraggio io ne ho
Perciò proseguirò.
Là fuori cosa c’è?
Che mondo strano è?
É la foresta più proibita che ci sia.
Là fuori cosa c’è?
Scopritelo con me,
Paura io non ho
Perciò proseguirò.
Più avanti poi chissà
Che cosa apparirà?
É la foresta più segreta che ci sia.

Noi Puffi siam così,
Noi siamo Puffi blu.
Puffiamo su per giù
Due mele, poco più.

Noi Puffi siam così,
Noi siamo Puffi blu.
Puffiamo su per giù
Due mele, poco più.

Noi Puffi siam così…

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.