Caro Gesù ti scrivo

Caro Gesù ti scrivo è un brano che ha partecipato alla quarantesima edizione dello Zecchino d’Oro, manifestazione canora dedicata ai bambini che si è svolta a Bologna dal 13 al 16 novembre 1997. Il quarantesimo Zecchino d’Oro è stato presentato da Cino Tortorella con Anna Falchi, Mauro Serio, ai quali si aggiunse Giancarlo Magalli per la serata finale. In questa edizione era presente nel ruolo di valletta Chiara Tortorella.

Solo 6 canzoni su 14 parteciparono alla giornata finale, a differenza delle precedenti quattro edizioni. Le canzoni vincitrici dello zecchino d’argento entravano automaticamente in finale. Essendosi verificato un ex aequo per l’assegnazione dello zecchino d’argento alle canzoni italiane, a differenza di quanto era avvenuto in casi analoghi nelle edizioni precedenti si è proceduto ad uno spareggio. Il premio venne infine assegnato al brano Un bambino terribile, che batte allo spareggio Caro Gesù ti scrivo. (Wikipedia)

Caro Gesù ti scrivo Canzone

Caro Gesù ti scrivo Testo

Caro Gesù  ti scrivo
Per chi non ti scrive mai
Per chi ha il cuore sordo
Bruciato dalla vanità

Per chi ti tradisce
Per quei sogni che non portano a niente
Per chi non capisce
Questa gioia di sentirti sempre
Amico e vicino

Caro Gesù  ti scrivo
Per chi una casa non ce l’ha
Per chi ha lasciato l’Africa lontana
E cerca un po’ di solidarietà

Per chi non sa riempire questa vita
Con l’amore e i fiori del perdono
Per chi crede che sia finita
Per chi ha paura del mondo che c’è
E più non crede nell’uomo

Gesù, ti prego, ancora, vieni
A illuminare i nostri cuori soli
A dare un senso a questi giorni duri
A camminare insieme a noi

Ascolta anche  Tu vuo fa l americano

Vieni, a colorare il cielo di ogni giorno
A fare il vento più felice intorno
Ad aiutare chi non ce la fa

Caro Gesù  ti scrivo
Perché non ne posso più
Di quelli che sanno tutto
E in questo tutto non ci sei Tu

Perché voglio che ci sia più amore
Per quei fratelli che non hanno niente
E che la pace, come il grano al sole
Cresca e poi diventi il pane d’oro
Di tutta la gente

Gesù ti prego, ancora, vieni
A illuminare i nostri cuori soli
A dare un senso ai giorni vuoti e amari
A camminare insieme a noi

Vieni, a colorare il cielo di ogni giorno
A fare il vento più felice intorno
Ad aiutare chi non ce la fa

Signore vieni!
Signore vieni!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.