Hanno ucciso l’uomo ragno

Hanno ucciso l’Uomo Ragno è il primo album degli 883, pubblicato nel 1992. L’album raggiunse il primo posto nella classifica arrivando a vendere 600.000 copie.

Il successo ottenuto dall’album sorprese lo stesso Max Pezzali (come egli dichiarò qualche anno dopo) il quale aveva sempre scritto e cantato canzoni “per divertimento, per passione” senza avere un preciso progetto musicale. In questo album vi è, oltre che i sonori pop e rock, anche il rap (Non me la menare, 6/1/sfigato e Te la tiri) date le origini degli 883 quando si chiamavano ancora “I POP” (un gioco di parole di “hip hop”) e il loro genere era, appunto, il rap.

Il 12 giugno 2012, in occasione dei vent’anni di carriera di Max Pezzali, è stato pubblicato Hanno ucciso l’Uomo Ragno 2012, che riprende il contenuto di Hanno ucciso l’Uomo Ragno in chiave rap con la partecipazione di vari artisti italiani del genere.

Hanno ucciso l uomo ragno

Le canzoni d’esordio degli 883 si distinguono per alcune fondamentali caratteristiche: i testi semplici e diretti di uomo ragno e le musiche non troppo ricercate ma molto orecchiabili (i suoni erano ottenuti con un sintetizzatore). Ogni canzone parla di situazioni tipiche della vita adolescenziale, servendosi di un linguaggio fluido che ricorre spesso anche ad espressioni utilizzate dal gergo giovanile.

Uomo ragno

Abitualmente il nome del personaggio Uomo Ragno, di fatto richiamato più nella forma che nella sostanza dal testo della canzone contenuta nell’album, è scritto con le iniziali maiuscole, ma sulla copertina dell’album risulta scritto con le iniziali minuscole. Max Pezzali stesso, interrogato su questo personaggio, ha dichiarato:

Ascolta anche  Vasco Rossi Come vorrei

« L’Uomo Ragno rappresentava la purezza adolescenziale ammazzata dal mondo degli adulti. Forse non è morto. Mi piace pensare che sia ancora da qualche parte a coltivare il sogno, la chimera… »

Canzone Hanno ucciso l’uomo ragno

Questo album è l’emblema del carattere gioviale, spensierato ed avventuroso degli esordi degli 883, con uno stile che coinvolge e fa ballare la gente. Le tematiche dei singoli pezzi possono essere ricondotte alla voglia di divertirsi, allo stare con gli amici e la compagnia, come si può avvertire in Jolly Blue, dove viene ricordata una sala giochi, in Lasciati toccare dove dominano le atmosfere disco, oppure in Con un deca, che parla di due amici che progettano di fuggire. Lasciala stare, contenuta nella riedizione del 2000, venne registrata nuovamente nell’album L’armata del metallo dal gruppo rock Gli Atroci ed è una canzone che il gruppo scrisse nel periodo pre-883, come anche Il problema.

L’album è presente nella classifica dei 100 dischi italiani più belli di sempre secondo Rolling Stone Italia alla posizione numero 53. (Wikipedia)

883 Hanno ucciso l’uomo ragno

Canzone Uomo ragno

Hanno ucciso l’uomo ragno testo

Solita notte da lupi nel Bronx
nel locale stan suonando un blues degli Stones
loschi individui al bancone del bar
pieni di whisky e margaridas

Tutto ad un tratto la porta fa “slam”
il guercio entra di corsa con una novità
dritta sicura si mormora che
i cannoni hanno fatto “bang”

Hanno ucciso l’Uomo Ragno
chi sia stato non si sa
forse quelli della mala
forse la pubblicità
hanno ucciso l’Uomo Ragno
non si sa neanche il perché
avrà fatto qualche sgarro
a qualche industria di caffè…

Ascolta anche  Hello Spank

Alla centrale della polizia
il commissario dice che volete che sia
quel che è successo non ci fermerà
il crimine non vincerà!

Ma nelle strade c’è il panico ormai
nessuno esce di casa nessuno vuole guai
ed agli appelli alla calma in TV
adesso chi ci crede più

Hanno ucciso l’Uomo Ragno
chi sia stato non si sa
forse quelli della mala
forse la pubblicità
hanno ucciso l’Uomo Ragno
non si sa neanche il perché
avrà fatto qualche sgarro
a qualche industria di caffè…

Giù nelle strade si vedono gangs
di ragionieri in doppio petto pieni di stress
se non ti vendo mi venderai tu
per 100 lire o poco più…

Le facce di Vogue sono miti per noi
attori troppo belli sono gli unici eroi
invece lui sì lui era una star
ma tanto non ritornerà…

Hanno ucciso l’Uomo Ragno
chi sia stato non si sa
forse quelli della mala
forse la pubblicità
hanno ucciso l’Uomo Ragno
non si sa neanche il perché
avrà fatto qualche sgarro
a qualche industria di caffè…

Hanno ucciso l’Uomo Ragno
chi sia stato non si sa
forse quelli della mala
forse la pubblicità
hanno ucciso l’Uomo Ragno
non si sa neanche il perché
avrà fatto qualche sgarro
a qualche industria di caffè…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.