Il ballo di Simone

Il ballo di Simone è un brano del 1968 del gruppo Giuliano e i notturni. Nel 1968 esisteva già il gruppo dei Notturni, un nucleo di cinque elementi di origine vicentina (Oscar Sandri, Gianni Vettorel, Pierluigi Ronzan, Giuseppe Tognon e Roberto Gheraldi); ad essi fu aggregato il cantante Giuliano Cederle (noto anche solo come Giuliano), vincitore di 5 puntate di Settevoci e la nuova formazione prese il nome di Giuliano e i Notturni; in un momento successivo si unì anche Radames Trevisan.

Giuliano e i notturni

Il gruppo incise in tutto 5 dischi (quattro 45 giri e un LP) con la casa discografica Ri-Fi. Tra le canzoni da essi eseguite, quella di maggior successo fu Il ballo di Simone, brano apprezzato di Baby dance e cover in italiano di Simon Says dei 1910 Fruitgum Company, pubblicata nell’aprile 1968 e classificatasi al 3º posto nella hit parade italiana di quell’anno. Il ballo di Simone viene utilizzato molto spesso come ballo di gruppo. Altri brani degni di nota furono Ragazzina ragazzina(cover di Mendocino del Sir Douglas Quintet, la cui versione originale è quella del gruppo I Nuovi Angeli), L’amore difficile e La giostra della felicità.

La band interruppe la sua attività nel 1969, nel momento in cui il contratto discografico con la Ri-Fi cessò e Giuliano si separò dai Notturni per continuare la carriera da solista. Sempre lui incise anche alcune canzoni: Il ballo dei fiori e Che giorno è (da non confondere con l’omonima canzone cantata da Marco Masinie presentata al Festival di Sanremo 2015). (Wikipedia)

Ballo di Simone

La canzone di Simone

Il ballo di Simone Testo

Adesso mi divertiro’ un po’ con te
con un bel gioco che ti piacera’.
Simone dice che e’ molto semplice
e lui queste cose le sa.
Batti in aria le mani
e poi falle vibrar.
Se fai come Simone
non puoi certo sbagliar.
Adesso che hai capito certamente puoi
Adesso che hai capito certamente puoi
giocare sempre con gli amici tuoi.
Come puoi veder non e’ difficile,
segui il ritmo e niente piu’.
Butta in aria le mani
e poi lasciale andar.
Muovile ora con me
un po’ di qua’ e un po’ di la’.
Butta in aria le mani
e poi lasciale andar.
Muovile ora con me
un po’ di qua’ e un po’ di la’.
Adesso che hai capito certamente puoi
giocare sempre con gli amici tuoi.
Come puoi veder non e’ difficile,
segui il ritmo e niente piu’.
Batti in aria le mani
e poi falle vibrar.
Se fai come Simone
non puoi certo sbagliar.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.