Ufo robot

La famosissima sigla di apertura del celeberrimo cartone animato giapponese “Atlas Ufo Robot – Goldrake” degli anni ’70. Composta da Vince Tempera assieme a Bandini ed Albertelli, fu un enorme successo ed andò in hit-parade nel 1978.

Goldrake

In Italia la serie fu trasmessa per la prima volta alle 18.45 di martedì 4 aprile 1978 sulla Rete 2 all’interno del contenitore serale Buonasera con…, intitolato in quell’occasione “Buonasera con… Superman – Atlas Ufo Robot”. La prima puntata fu introdotta da una breve presentazione fatta da Maria Giovanna Elmi, allora annunciatrice RAI, che spiegava al pubblico italiano le caratteristiche della serie e della fantascienza giapponese e che raccontava del successo riscosso all’estero da questi «particolari cartoni animati»: era infatti la prima serie robotica giapponese a essere trasmessa in Italia.

Ufo robot Goldrake

Il termine Goldrake potrebbe venire sempre dalla Francia, dove la serie fu importata in esclusiva per l’Europa da Jacques Canestrier di Antenne 2, e dove la RAI l’acquistò. In particolare, Goldrake appare come l’anglicizzazione di Goldoràk, il nome inventato dallo stesso Canestrier. D’altro canto, molti sostengono che si tratterebbe della fusione dei nomi Goldfinger e Mandrake, anche se questa sembra essere più verosimilmente l’origine del nome di un altro Goldrake, “Goldrake, l’agente playboy” (Edizioni EP), un fumetto italiano per adulti realizzato da Renzo Barbieri e Sandro Angiolini nel 1966. In ogni caso non esistono prove di un rapporto di derivazione tra il nome del fumetto e quello dell’adattamento italiano dell’anime. I nomi italiani dei personaggi, mutuati quasi tutti dall’adattamento francese, sono di pura fantasia, a eccezione di Alcor, Mizar e Rigel, che come Vega (Alpha Lyrae) sono nomi propri di origine araba di altrettante stelle. Alcor e Mizar (Zeta UMa) si trovano nella costellazione dell’Orsa Maggiore e sono un sistema binario di stelle doppie, mentre Rigel (Beta Orionis), pure doppia, si trova in quella di Orione. Actarus, invece, è la trascrizione fonetica della pronuncia inglese di Arcturus (Alpha Bootis), nella costellazione di Boote. Venusia viene chiaramente dall’aggettivo venusiana, ossia del pianeta Venere, mentre Procton deriva probabilmente dall’inglese proton (protone), o più verosimilmente è una trasformazione del nome francese del personaggio, Procyon, che pure è una stella (doppia).

Goldrake episodi

La programmazione Rai suddivise la serie in tre blocchi: dal 4 aprile al 6 maggio 1978 (24 episodi); dal 12 dicembre 1978 al 12 gennaio 1979 (25 episodi); dall’11 dicembre 1979 al 6 gennaio 1980 (22 episodi). Furono infatti doppiate e trasmesse in TV solo 71 puntate su 74, con esclusione degli episodi 15, 59 e 71, e ciò malgrado la RAI avesse acquistato l’intera serie.

Pur essendo la terza parte di una trilogia insieme con Mazinga Z e Grande Mazinga, in Italia la serie fu trasmessa prima delle altre due, e così nelle edizioni italiane la continuità fra le tre storie si è completamente perduta, anche per l’alterazione dei nomi originali che, ad esempio, impedisce di cogliere l’unicità del personaggio di Koji Kabuto, rimasto tale nell’adattamento del Grande Mazinga, ma chiamato Ryo in Mazinga Z, ed Alcor in UFO Robot Goldrake.

Particolare successo ebbero le due sigle italiane e il relativo LP contenente la colonna sonora della serie. Ufo Robot, la prima sigla, sfondò il tetto del milione di copie vendute, raggiungendo la quarta posizione dei singoli più venduti. Goldrake raggiunse la settima posizione, vendendo oltre settecentomila copie. Entrambe le sigle, scritte da Luigi Albertelli su musica e arrangiamento di Vince Tempera, Ares Tavolazzi e Massimo Luca, confluirono nell’album Atlas Ufo Robot.

L’ultima trasmissione televisiva di Goldrake risale al 1998 su canali regionali. L’ultima apparizione di Goldrake sulla RAI avvenne giovedì 13 settembre 1984, sempre su RAI DUE, dalle 16.35 alle 17, con l’ultimo episodio GOLDRAKE O VEGA? (GOLDRAKE…ADDIO?). (Wikipedia)

Ufo robot Sigla

Goldrake sigla, sigla Ufo robot, canzone Ufo robot, canzone di Ufo robot

Ufo robot testo

Ufo  Robot, Ufo  Robot
Ufo  Robot, Ufo  Robot
Si trasforma in un razzo missile con circuiti di mille valvole
fra le stelle sprinta e và…

Mangia libri di cibernetica, insalata di matematica
e a giocar su Marte và…
Lui respira nell’aria cosmica
è un miracolo di elettronica, ma un cuore umano ha…

Ma chi è?, Ma chi è?
Ufo  Robot, Ufo  Robot

Lancia laser che sembran fulmini, è protetto da scudi termici
sentinella lui ci fa
quando schiaccia un pulsante magico lui diventa un’ipergalattico
lotta per l’umanità

Ufo  Robot, Ufo  Robot
Ufo  Robot, Ufo  Robot
Si trasforma in un razzo missile con circuiti di mille valvole
fra le stelle sprinta e va

Lui respira nell’aria cosmica
è un miracolo di elettronica ma un cuore umano ha

Ma chi è?, Ma chi è?
Ufo  Robot, Ufo  Robot

Lancia laser che sembran fulmini, è protetto da scudi termici
sentinella lui ci fa
quando schiaccia un pulsante magico lui diventa un ipergalattico
lotta per l’umanità

Si trasforma in un razzo missile con circuiti di mille valvole
fra le stelle sprinta e va
Ufo  Robot, Ufo  Robot
Ufo  Robot, Ufo  Robot

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.